giovedì 5 gennaio 2017

Aspettando la Befana

Ecco quì delle Filastrocche e leggende popolari sulla Befana, siamo quasi pronti per questo giorno!

« La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
con le toppe alla sottana
viva viva la Befana! »
da cui deriva la variante:
« La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
col cappello alla romana (o in altra versione: col vestito alla romana)
viva viva la Befana! »
Questa è una variante diffusa in Toscana:
« La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
attraversa tutti i tetti
porta bambole e confetti »
oppure:
« La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
se ne compra un altro paio
con la penna e il calamaio »
Altre varianti:
« La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
il vestito a trullallà
la Befana eccola qua! »
« La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
il vestito tutto blu
la Befana viene giù »
« La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
il vestito a gran sottana
viva viva la Befana! »
« La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
il vestito e la bandana
viene viene la Befana! »
« La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
e le ha rotte in cima in cima
la Befana è poverina »
Secondo una versione "cristianizzata" di una leggenda risalente intorno al XII secolo, i Re Magi, diretti a Betlemme per portare i doni a Gesù Bambino, non riuscendo a trovare la strada, chiesero informazioni ad una signora anziana. Malgrado le loro insistenze, affinché li seguisse per far visita al piccolo, la donna non uscì di casa per accompagnarli. In seguito, pentita di non essere andata con loro, dopo aver preparato un cesto di dolci, uscì di casa e si mise a cercarli, senza riuscirci. Così si fermò ad ogni casa che trovava lungo il cammino, donando dolciumi ai bambini che incontrava, nella speranza che uno di essi fosse il piccolo Gesù. Da allora girerebbe per il mondo, facendo regali a tutti i bambini, per farsi perdonare.
In alcune versioni si dice che sia la moglie di Babbo Natale, o in altre una sua amica o una sua parente. In altre ancora si racconta che la Befana abbia un marito (Il Befanotto) molto vecchio, brutto a tal punto da incutere terrore nei bimbi vedendolo arrivare, mentre accompagna la sua vecchia e malandata moglie.

4 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Shane, è veramente bella la filastrocca non si può sicuramente dimenticarla!!!domani è l`Epifania che tutte le feste porta via!!!
Ciao e buona giornata cara amica con un abbraccio.
Tomaso

Fioredicollina ha detto...

viva la Befana che tutte le feste porta via....ciao !!

rita gargaglione ha detto...

Ciao, piacere di conoscere il tuo blog.
Mi sono unita con piacere ai tuoi lettori fissi e se ti va mi piacerebbe leggerti nei miei.
A presto
http://vivereromance.blogspot.it

Gabriel Birzu ha detto...

I like very nice INTERESTING

Posta un commento

Grazie! Shane