sabato 23 dicembre 2017

Buon Natale!


Buon pomeriggio, scusateci per l’assenza nel far visita ai vostri blog. Sicuramente come tutti voi capirete in questi giorni con il Natale dietro l’angolo sembra che i minuti corrono più veloci e siamo prese dagli ultimi acquisti di regali, da nuove o tradizionali ricette da preparare, per non parlare della lista stralunga di acquisti alimentari al supermercato per ultimo mettiamoci anche le faticose e a volte antipatiche faccende domestiche per rendere al meglio e accogliente la casa per accogliere le persone care per festeggiare insieme. Quasi tutti abbiamo avuto il dolore di perdere proprio qualche persona cara negli anni e quando viene o vengono a mancare, qualcosa cambia decisamente nell’atmosfera del Natale e ripensi a determinati sorrisi mentre si scartavano i regali tanto attesi e automaticamente ti ritrovi a ricordare l’abbraccio di una nonna, nonno, madre, padre che non c’è più cercando di tenere più vivo possibile quel ricordo e quel calore. Capita anche purtroppo che le persone ci sono ancora, ma per questioni di litigi familiari, orgoglio e tante altre infinite motivazioni fanno trascorrere mesi, anni senza sentirsi o vedersi. Non comprendendo che la vita non dura per sempre e in certi momenti sarebbe meglio lasciare da parte l’orgoglio, di chi ha ragione o forse torto, l’importante è abbracciarsi e andare avanti finché c’è vita! C’è anche chi si ama tanto ma non ha la possibilità di stare insieme in queste occasioni, così si resta in due case, sei felice ma il tuo pensiero inevitabilmente va alla persona che manca. Così la malinconia si accende e spegne come un interruttore di una luce, posizionato esattamente al centro dello stomaco a dar calore se così vogliamo chiamarlo… Il Natale una gran bella festa, gioia e amore … ma spesso anche di tanta malinconia! Se penso solamente a quante persone sono sole, che non hanno nessuno a cui dire “Auguri!” a quante persone non hanno un tetto e restano per strada al freddo e al gelo sperando in un angelo che si prende cura di loro. Credo negli Angeli e ringrazio tutte quelle persone che il Natale lo passano in un ospedale, nei centri per gli anziani o nelle comunità a cucinare un pasto caldo per chi un tetto non ha. Ecco Grazie a Voi! A Natale voi che come me state in una casa pregate per questi angeli! Scusatemi forse ho scritto un po’ troppo lo sapete se mi lascio andare non smetto più … ma ora la mia pausa lavoro è terminata. E forse è meglio così altrimenti chissà cosa scriverei! Insieme a Pooka e Arya vi vogliamo augurare un Natale meraviglioso con il calore dell’Amore, vi mandiamo un abbraccio grande grande e questo questo piccolo post animato è per voi! Auguri!



mercoledì 20 dicembre 2017

Televiosionando


Salve a tutti 🙂 Eccomi di nuovo qui! Per chi mi legge per la prima volta mi Ri-presento, sono Arya e questo è il mio terzo post del Blog Semplicemente Io Shane. Ormai mancano pochi giorni al Natale e vi confesso che sono già in forma e pronta alle serate farcite di pandori e film natalizi. Come ben sapete, vi scrivo sopratutto di film e quindi visto che siamo sotto Natale come posso non ricordare quelli più legati al periodo "vacanze natalizie" ? Ci sono classici che ogni anno non mancano mai nelle nostre tv sia che ci facciano piangere o ridere a crepapelle, il risultato è lo stesso non vi si puo rinunciare. "Mamma ho perso l'aereo", "Una poltrona per due", "Il piccolo lord", "La vita è meravigliosa","Parenti serpenti" e tantissimi altri, sono sicura che ogni volta sbuffiamo nel vederli trasmessi ma poi siamo attratte e non riusciamo a resistere. Questi Film li ho visti migliaia di volte da quando ero bimba e nonostante conosco le battute a memoria rido o piango lo stesso. Avete qualche film che vi lega al Natale o che significa qualcosa per voi? scrivetemi sarò lieta come sempre di conoscere i vostri pensieri e gusti 🙂. Con l'augurio che passiate delle splendide feste natalizie vi saluto e vi bacio al prossimo post😉😉

sabato 16 dicembre 2017

Recensione La Mia Piccola Bottega Vegana


Buongiorno! Qualche settimana fa ho recensito il libro RawLicious sulla cucina vegana e crudista come vi ho già raccontato quest'estate ho ricevuto dalla casa editrice Eifis Editori Eifis Editori tre libri, sulla pagina di Facebook troverete un piccolo video dove emozionata aprivo il pacco! Ecco oggi voglio farvi conoscere il secondo libro!
E' sempre dedicato alla cucina vegana ma….. c'è un ma!
Prego accomodatevi pure, come di mia abitudine siete tutti inviati nel mia casetta, mettetevi comodi perchè voglio chiacchierare con voi di questo nuovo libro!
E' un libro pratico, facilmente trasportabile, infatti in questi giorni lo portavo con me a lavoro e appena avevo una piccola pausa andavo a curiosare le ricette.
Ovviamente anche quest'estate l'ho portato con me in ferie e tra un bagno in piscina, una risata e una chiacchierata con Pooka e Arya abbiamo scelto una ricetta. Così detto e fatto! In un caldo pomeriggio abbiamo preparato un ottimo sugo alla bolognese! Vi lascio immaginare noi tre ragazze in cucina di cui Arya non ci capisce nulla e non sa riconoscere nemmeno una cipolla da un aglio! Ha fatto un gran casino! Ma dal resto è la più piccola e la più pazza di noi tre! Pooka si divideva in più ruoli, stavamo tutte nella sua cucina e ci dirigeva nello scegliere gli utensili e nello stare attente a non mettere un soqquadro tutta la cucina candidamente color avorio!
Ok mi prendo la responsabilità qui davanti a tutti che è stata colpa mia nell’aver ridutto i fornelli del gas in deliziosi pois neri e rossi, il sugo era di un bellissimo rosso e buonissimo! Ora vi mostro subito il libro!





Scheda Tecnica:

Genere:Cibo e bevande
Listino:€ 15,00
Editore:Eifis
Collana:Cucina vegetariana e vegan
Data uscita:04/05/2017
Pagine:72
Formato:Brossura
Lingua:Italiano
EAN:9788875171476

Descrizione:

Benvenuti nel mondo della finta carne! Per i nuovi vegani che non vogliono cambiare le loro abitudini e per i nostalgici...In questo libro scoprirete come replicare il gusto e la consistenza della carne con ingredienti 100% vegetali. Sebastien Kardinal raccoglie la sfida, ispirandosi alla tradizione macellaia e salumiera, realizzando piatti come: chorizo, costine, arrosto, tartare, wurstel, ...


Scopriamo insieme l'Autrice:


Sebastien Kardinal e Laura Veganpower sono i fondatori di VG-Zone.net, un sito francese dedicato alla cultura vegan. Sono autori di diversi ricettari e collaborano alle pagine di cucina di riviste come Alternatives Vegetarienes ( la pubblicazione ufficiale dell'Associazione Vegetariana francese). Sebastien Kardinal condivide le sue scoperte e la sua passione per questa filosofia di vita sul suo blog kardinal.fr.

Sebastien ha una pagina di Facebook molto bella vi metto il link: https://www.facebook.com/sebastien.kardinal

Vi metto anche il link d'acquisto del suo libro perchè in questi giorni è scontato in un ottimo prezzo http://www.eifis.it/e-store/public/products/la-mia-piccola-bottega-vegana il Natale si avvicina e se vi trovate in difficoltà nella scelta di alcuni regali, vi consiglio questo! E' un idea originale e come dico sempre un libro vegano fa comodo averlo in casa di questi tempi!


Recensione? No! Preferisco chiamarla la mia Opinione!
Pronti per fare un bellissimo viaggio, perchè in questo libro si viaggia! Questa è stata la prima sensazione che ho avuto appena aperto il libro. Mi sono subito caduti gli occhi sulla sezione “I Classici del mondo” e così sono subito andata a curiosare. Ci sono diverse ricette per sbizzarrirci in cucina ad esempio io sono una gran fan delle cotolette, mi piacciono tutte le versioni ma le Cotolette Viennesi non le ho mai mangiate e sono curiosa di farle nella versione vegana. Saltando da un continente ad un altro mi ha colpito la ricetta dello “Stufato” Irlandese e una ricetta Indiana i “Tandoori”. Mi fermo altrimenti vi svelo tutte le ricette che sono in questa sezione anche perché questa è l’ultima sezione dell’indice. Come vi ho detto prima sono partita dalla sezione che mi ha colpito più, ma nulla da dire alla sezione “La Salumeria” anzi non vi nego che sono rimasta sbalordita nel leggere alcune ricette, perché essendo molto impreparata sulla cucina vegana non credevo che c’erano delle ricette come ad esempio il “ Prosciutto”, fantastico fatto con il latte di soia, peperoncino, dato vegetale, lievito maltato e mi fermo anche qui altrimenti vi scrivo tutta la ricetta! Vi assicuro che è veramente fantastica! Vi garantisco che ce ne sono veramente tantissime! Infine c’è la sezione “I Classici Francesi” di questa sezione mi ha colpito la ricetta Spiedini, Filetto al pepe Verde e Tartara. Come avrete visto si viaggia nel vero senso della parola un po’ in tutto il monto!
Anche l’introduzione al mondo delle similcarni è molto interessante da leggere come altrettanto interessante e fondamentale per una principiante come me è imparare gli ingredienti di base. Ovviamente ogni ricetta è accompagnata da una fotografia molto accurata nei dettagli, solo a vederle vi innammorerete subito!
Mi è piaciuto molto questo libro, per me è un mondo nuovo mi sono trovata benissimo nel preparare il sugo alla bolognese a parte il casino che abbiamo fatto nella cucina di Pooka! Complimenti a Sebastien Kardinal e Laura Veganpower.


Grazie mille alla casa editrice Eifis Editori per la fiducia e per avermi dato la possibilità di imparare un mondo uno di questa meravigliosa cucina Vegana! Un in bocca al lupo a questo libro che consiglio di cuore e a Sebastien Kardinal e Laura Veganpower, grazie!

Un abbraccio a voi lettori che mi seguite con affetto! Buon fine settimana Shane!

lunedì 4 dicembre 2017

Televisionando!



Salve a tutti sono Arya, eccomi di nuovo per il mio secondo post.

Prima di tutto Vi ringrazio per i vostri commenti sul post precedente, spero di mantenere alto l'interesse anche questa volta.
Oggi vi scrivo di quanto sia difficile portare sullo schermo un'opera tratta da un libro, per esempio sul genere fantasy l'autore è libero di scrivere e immaginare la scena come vuole ma poi portarla sullo schermo senza modificare l'opera originale diventa estremamente complesso. Registi ed in particolare gli sceneggiatori devono essere bravissimi nel mantenere l'anima dell'opera senza stravolgerla.
Come vi ho già detto ho visto abbastanza film nella mia vita, in particolare tratti da libri e realizzati più o meno bene. Secondo me su Il Signore degli Anelli per esempio è stata fatta un'ottima trasposizione cinematografica, si lo so per chi ha letto i libri ci sono state delle mancanze, ma secondo me è stato rispettato tutto ciò che Tolkien voleva dire. Ovviamente ci sono casi che a mio avviso si poteva fare di meglio parlo di Harry Potter, pur amando la saga cinematografica penso che se avessero preso la decisione di seguire più l'essenza dei libri, in particolare dal terzo in poi avremmo avuto dei film più profondi e più belli. Penso che quando un'opera è piena di personaggi principali e situazioni in contemporanea non vorrei essere nei panni di registi e sceneggiatori, devono mettere tutto in circa due ore e mezza di film 😰 ed è forse per questo che secondo me ora si sceglie di investire molto in serie tv fantasy, avendo le puntate c'è la possibilità di realizzare il più possibile dei contenuti, tra l'altro sembrano veri e propri film, Il Trono di Spade su tutti 😍 .
Quante volte è successo che da lettori andate a vedere il film e non è come la vostra mente lo ha immaginato? magari la scena clou o il personaggio principale? A me abbastanza spesso, io purtroppo però non faccio molto testo, sono una che guarda il dettaglio in particolare se conosco bene l'opera. Chi mi conosce sa che sono capace di commentare per ore ed ore dopo aver visto un film
Ovviamente sono pronta ad ascoltare i vostri pareri su questo argomento. Ringrazio tutti voi per l'attenzione e vi lascio con un domanda: Quale film tratto da un libro vi è piaciuto di più? Da Arya è tutto passo e chiudo

martedì 28 novembre 2017

Tè ricco di benefici fisici e mentali.




L’inverno si fa sentire e uno dei momenti più rilassanti della giornata è sicuramente quello di sedersi e prendersi una pausa con qualcosa di caldo. Il Tè ha il privilegio a pieno titolo di essere una delle bevande più antiche e consumate sulla terra ed è un rimedio eccezionale che fa bene al corpo e allo spirito.
Ha origini antichissime e affonda le sue radici in una filosofia di vita denominata “Téismo” sulla scia di pensiero Zen. Secondo alcune leggende cinesi sembra che l’Imperatore Chen Nung nel 2700 a.c. fosse ossessionato dall’igiene e bevesse solo acqua bollita per evitare infezioni e malattie, per puro caso un giorno alcune foglie di Tè selvatico finirono nella sua acqua appena bollita assumendo un invitante color oro, dopo averla bevuta spinto dalla curiosità si sentì avvolto da un benessere improvviso e da quel momento la scelta di far nascere quante più coltivazioni e l’uso e consumo di questa bevanda. Il Tè si ricava dalla raccolta di foglie fresche, germogli e fiori della pianta Camelia Sinensis un alto arbusto sempre verde, il suo sapore spesso viene arricchito anche dalle miscelazioni con spezie, erbe ed altre essenze. Viene raccolto quasi tutto in Cina, Giappone, India, Bangladesh, Pakistan, Sri Lanka, Indonesia e Kenia. Ne esistono vari tipi quali: il Tè Nero, Verde, Oolong, Bianco, Giallo e il Pu’er. Tutti derivano dalle foglie della stessa pianta ma vengono trattati in modo diverso con gradi diversi di fermentazione. Una volta essiccati si possono poi creare le miscele per renderlo aromatizzato o deteinato, tra i più conosciuti per i esempio i Tè neri sono fermentati, mentre quelli verdi no. Per creare i Té si utilizzano come abbiamo detto foglie, germogli e fiori della Camelia Sinensis che contengono però Teina, la stessa molecola della Caffeina. La Caffeina e la Teina sono praticamente la stessa cosa, un alcaloide presente sia nei chicchi di caffè, nelle bacche di guaranà e in misure minore nel tè, cioccolato e nelle bibite gassate a base di cola. Del tutto differente invece il discorso degli infusi e le tisane dove vengono utilizzate sia parti tenere come foglie, fiori sia parti legnose e frutti di piante medicinali che non contengono Teina quindi preferibili da persone sensibili agli stimolanti, come quelle che soffrono di patologie cardiache o intestino irritabile.
Il Tè non è solo un piacere del palato ma vanta numerosi effetti benefici, anche se dipende molto dal tipo che si sceglie e dalla modalità di infusione: – agisce come antiossidante ed efficace contro le cardiopatie ischemiche, alcuni studi sul Tè nero hanno evidenziato grandi benefici cardiovascolari in soggetti che consumavano quotidianamente questa bevanda; – agisce come disintossicante contro il fumo; – agisce contro l’obesità e il colesterolo; – è una bevanda idratante consigliata anche per ripristinare perdita di liquidi; – riduce i rischi di cancro, perchè previene la formazione di cellule cancerogene ; – agisce contro l’ipertensione; – fa bene alla linea perchè è depurativo e digestivo; – ha effetti benefici sulla pelle; – il Tè rasserena i pensieri e aiuta alla concentrazione, contribuendo a recuperare la stanchezza e ridurre lo stress. Oltre a tutti questi effetti positivi, ci sono anche alcune controindicazioni: – alcuni polifenoli contenuti nel Tè impediscono l’assimilazione del ferro, quindi se ne avete carenza non è propriamente indicato; – il Tè contiene Teina, che è un eccitante ed ha gli stessi effetti del caffè quindi se soffrite di insonnia cercate magari di evitarlo di sera e fatene un uso minimo. Come abbiamo potuto capire insieme sicuramente i benefici superano di gran lunga le controindicazioni, quindi il nostro consiglio è di prendervi durante la giornata una piccola pausa dallo stress per dedicarvi a questa abitudine dal sapore rituale ricco di benefici fisici e mentali.

Vi ricordo che è in corso lo   Swap: A Natale Si Legge Il Natale!  potete iscrivervi entro il 30 Novembre. Grazie Buona Giornata Pooka!


sabato 25 novembre 2017

Swap "A Natale Si Legge Il Natale"





Buongiorno!
Questa settimana è stata carica di post! La prossima dovrebbe essere più calma ma come dice il proverbio "mai dire mai"! Sono emozionatissima e sotto sotto lo sono anche le mie ragazze solo che non me lo vogliono far vedere perché altrimenti mi gaso troppo!
Molti sanno quanto amo il Natale, adoro l’atmosfera che si crea nelle case dove ogni famiglia ha delle classiche o proprie tradizioni. Nel mio blog voglio portare una nuova tradizione e per realizzarla ho bisogno di uno Swap, quindi ecco per voi il mio primo "Swap"!
Partiamo subito con poche e piccole regole:

REGOLE:

1) Chi si iscrive per partecipare allo Swap ha L’OBBLIGO di leggere e seguire le regole, chiedo un pò di RESPONSABILITA’ sopratutto.

2) Scrivere un commento in questo post, con scritto:

“ Partecipo allo Swap "A Natale Si Legge Il Natale"
Lettore Fisso: (scrivete con quale nome vi siete iscritti)
Like: “ MI PIACE” della mia Pagina di Facebook ( Obbligatorio per le persone che aderiscono tramite Facebook ) Scrivetemi il nome con cui avete messo il like.”

3) Scrivere poi email di conferma con il vostro indirizzo alla mia email, la trovate nel lato destro del blog, sotto la scritta CONTATTI.

4) Una volta chiusa la data di iscrizione ( 30 Novembre 2017 ) con le mie collaboratrici selezioneremo la vostra abbinata Swappina. Riceverete una mia email con l’indirizzo.

5) Diventare Lettore Fisso.

6) Mettere il “ Mi Piace” alla mia pagina di Facebook, trovate il link di lato a destra del blog sotto la scritta Contatti.

7)
Dovete spedire un libro, nuovo o usato ma in buone condizioni. Deve essere necessariamente a tema Natalizio. All’interno del pacchetto inserite un biglietto di auguri.

8) Facoltativo se vi fa piacere inserite nel pacco un piccolo dolciume: Cioccolatini, Torroncini, Carammelle, Croccantini. Confezionati. ( Piccola quantità )

9) La spedizione deve essere Entro il 10 Dicembre. Se ci saranno dei ritardatari vi prego di utilizzare la Raccomandata. Nel mese di dicembre c'è molto più traffico postale e sarebbe davvero un peccato non ricevere in tempo. I doni devono arrivare nelle desinazioni prima del 25 Dicembre.
Vi consiglio di spedire tramite il https://www.poste.it/prodotti/piego-di-libri.html con una piccola spesa in più esiste anche nella versione raccomandata.

10) Una volta arrivato il pacco, posizionate il pacco sotto il vostro albero di Natale. Scattate una foto, che dovete mandarmi tramite email. Allo scattare della mezzanotte 25 dicembre ognuna di noi scarterà il pacco ricevuto.

11) Facoltativo ma gradito, inviatemi una foto prima di spedire il libro.
Con entrambi le foto che riceverò, verrà fatto multi scatto o un video!

Ricordo che saprete a chi inviare ma non saprete da chi riceverete. Quindi sarà una vera sorpresa!

Spero di essere stata chiara, qualsiasi cosa siamo tutte qui per voi! I giorni per l’iscrizione non sono tanti quindi se desiderate partecipare affrettatevi, mi raccomando di rispettare la data spedizione. Non sarebbe corretto non ricevere il dono sotto l albero.

Ora scappo a lavoro un grazie a tutti voi!