mercoledì 15 febbraio 2017

Presentazione del libro Tenebris Lux di Sara Pratesi & Claudia Tansini


Buongiorno e Buon Faustino la festa dei single! Qualcuno di voi festeggia? Da ragazzetta l'ho sempre fatto andando a mangiare un bel hot-dog con patatine fritte insieme alla mia amica storica! Sicuramente mi starà leggendo e in questo momento immagino la sua faccia come se la ride ai vecchi ricordi!
Lasciamo i ricordi e le mie chiacchere, ora voglio parlarvi di un nuovo Romanzo scritto a 4 mani da due giovanissime scrittrici. Un libro dal genere storico e autoconclusivo, ma entrambe le autrici stanno già pensando ad un secondo volume. Scusatemi ma sempre la mia amica in questo momento impazzirà perchè lei ama leggere libri storici!

Andiamo a scoprire più informazioni del libro:

Titolo: Tenebris Lux
Genere: Storico
Data Uscita: 16 Febbraio 2017
N° pagine: 380 circa 😉
Stile: Prima persona
POV: Alternato
Prezzo E-book: €0,99 fino al 19 febbraio poi a €2,99
Prezzo Cartaceo: 13.00
Scritto a 4 mani: Sara Pratesi & Claudia Tansini
Disponibile su Amazon e gratis su KU
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/sarapratesiautrice/?fref=ts
Sito: http://www.sarapratesi.com/







SINOSSI:
Firenze, 1487 Rinascimento.
Tra le vie di una città in piena fioritura artistica, il destino di un uomo e di una donna si incroceranno per ordire un legame indissolubile.
Un uomo dai tanti nomi e una donna che, il suo nome, lo ha perso.
Edoardo Carducci da Firenze, avvolto nell’oscurità della notte, sorveglia le vie fiorentine a caccia del suo destino.  Un destino avverso che lo ha reso l’uomo di oggi: L’angelo della morte.
Un combattente che lotta per Lorenzo De’ Medici e per la sua vendetta, l’unica compagna delle notti solitarie.
Lei, una novizia senza nome, educata sin da sempre alla vita nobile, scoprirà in Edoardo una strada nuova piena di emozioni da scoprire.
Combattimenti, intrighi, morte, passione e amore… di queste sfumature sarà tinto il destino dei due giovani che, in un convento maledetto, intrecciano le loro anime e le loro sorti in un libro che vi catapulterà in un’epoca lontana e affascinante.

“Ignorai il vociare della gente che mi additava con dei nomi che mi avevano affibbiato: Angelo della morte, giustiziere, il diavolo, il benefattore… nomi contrastanti eppure che mi calzavano a pennello nella loro contraddizione.
Io ero il bene… ed ero il male.”




Ora conosciamo meglio le Autrici le invito ad accomodarsi qui con noi per rispondere ad alcune domande sulla loro vita e sul loro romanzo.


Sara Pratesi nasce a Pistoia il 19 novembre del 1984, dove ancora vive.
Poliedrica, ama ogni forma d’arte compresa quella della grafica digitale.
Da sempre innamorata della scrittura ha volato di fantasia immaginando trame e trasportandole su un foglio word, ha scritto diverse storie pubblicate inizialmente nei forum o in qualche blog, molte sono ancora nell’hard-disk desiderose di uscire allo scoperto.
Il primo libro pubblicato è stato della serie Apple Pie “Come mi vuoi” (2014), poi ha continuato con il racconto “E adesso (s)vestimi” (2014), il romanzo piccante “Alla scoperta di te” (2015), “Il seguito di Apple Pie scritto con Claudia Tansini “Così come sei” (2015). Scrive poi con Fabiana Andreozzi la serie Love Match: “Come ti spaccio il fidanzato” (2015), “Matrimonio al buio” (2015), “A.A.A. cercasi marito a Las Vegas” (2016), “Due perfetti sconosciuti” (2016) chiudendo con lo spin off “Sotto sotto ti amo” (2016). Pubblica con Piemme edizioni due racconti “Scommettiamo che ti amo?” (2015) uscito in edicola in allegato a TuStyle e “Mille volte sì” (2016). Ha anche scritto racconti per beneficenza in antologie come “Natale con Harem” per l’UNICEF e “Gocce d’amore” per Terramama.

   
Claudia Tansini nasce a Milano il 3 Maggio 1985. Si diploma al liceo artistico diciannove anni dopo, ed inizia a scrivere per passione solo quando abbandona la letteratura “forzata”, affiancando questo hobby al lavoro di onicotecnica.
Si trasferisce a Torino per Amore nel 2012, dove decide di completare i suoi studi, diventando estetista e continua ad affermarsi come onicotecnica seguendo ulteriori corsi.
Nel poco tempo libero che le resta tra il lavoro al centro estetico e il nuovissimo impiego come mamma, continua a scrivere per diletto, sperando un giorno di poterlo trasformare nella sua professione “ufficiale”.
Così come sei è il primo lavoro che pubblica come self nel 2015, seguito del libro Come mi vuoi della sua amica Sara Pratesi. Tenebris Lux, altro lavoro scritto a quattro mani sempre con Sara Pratesi, è il successivo romanzo pubblicato nel 2017.





Sara, Claudia mi permetto di darvi del tu siete giovanissime e tra l'altro abbiamo solo 6 anni di differenza!
Dopo aver letto le vostre biografie sono ancora più curiosa di conoscervi!

1 D Come vi siete conosciute? 

1 R

SARA P.
Ci siamo conosciute molti anni fa, non so se qualcuno conosce la piattaforma chiamata Livejournal, ma è lì che ci siamo conosciute. Era prima di Facebook e il Livejournal era un “diario” in cui scrivere qualsiasi cosa. Entrambe appassionate di The Sims, il gioco della EA Games, scrivevamo in questo diario virtuale storie con i sim protagonisti, io seguivo lei e lei seguiva me e un giorno abbiamo iniziato a parlare e a trovare molte affinità.
Devo dire che il gioco The Sims mi ha permesso di conoscere le mie due più grandi “socie” in scrittura perché anche Fabiana Andreozzi l’ho conosciuta grazie a questo gioco.

CLAUDIA T.
ci siamo conosciute grazie ad un gioco che, tra l’altro, si giocava offline...
Esisteva, parecchi anni fa, una community di The  Sims2, dove i giocatori si divertivano a scrivere storie utilizzando immagini scattate nel gioco. Da lì ho iniziato a leggere le prime storie di Sara. E lei leggeva le mie. E per assurdo le piacevano!! così abbiamo iniziato a conoscerci (all’epoca si utilizzava MSN) e a chiacchierare.
Sempre giocando abbiamo iniziato a scrivere qualcosa insieme e, sempre giocando, abbiamo scoperto di starci simpatiche e di divertirci un mondo a scrivere insieme. 
Grazie a the Sims è nata l’ispirazione per Ellie e Greg, per esempio. Anzi sono proprio nati lì! Da qualche parte ho ancora i salvataggi dei personaggi che avevamo creato 
E adesso, a parlarne, mi è tornata la voglia di rigiocarci



2 D Come è nata l'idea di scrivere Tenebris Lux?

2 R

SARA P.
L’idea è nata per caso, io giocavo al videogames “Assassin’sCreed” ed era diventata un po’ la mia ossessione. Adoravo la storia di Ezio Auditore che la Ubisoft ha reso così bene e una sera, ascoltando una canzone nel lontano 2010, mi sentii ispirata e aprii word senza sapere cosa avrei scritto. Non sapevo se era una storia ambientata ai giorni nostri o nel passato, se il protagonista era maschio o femmina, né il nome e nemmeno cosa avrebbe fatto; ho scritto di getto senza sapere dove la mia fantasia sarebbe andata a parare. È così che è nato il prologo del libro (la parte di Edoardo), ricordo che ai tempi io facevo leggere a Claudia qualsiasi cosa scrivessi, persino la lista della spesa, e quando lesse queste due pagine restò entusiasta e da lì decidemmo di scrivere questo libro, Tenebris Lux. Inizialmente aveva un titolo diverso, ma ci prese così tanto che lo scrivemmo in due settimane! Solo che poi ci abbiamo messo sette anni per deciderci a pubblicarlo dopo mille revisioni.

CLAUDIA T.
L’idea è venuta a Sara che ha buttato giù il prologo dopo aver giocato ad assasins’sCreed e ha deciso di farmelo leggere per chiedermi cosa ne pensavo. Non credo che nella versione del prologo avesse in mente quello che poi è uscito, addirittura non c’erano nomi e il personaggio femminile non era ancora nella mente di nessuno...
È il “quando” che fa ridere. Praticamente è stato tutto inventato nell’arco di un paio di settimane credo.
All’inizio abbiamo iniziato con il prologo e qualche capitolo di Edo e Matilde, poi In un week end milanese, abbiamo scritto praticamente TUTTO il libro...Eravamo decisamente ispirate, ci venivano le idee così, mentre una andava in bagno o l’altra si fermava per bere un bicchiere d’acqua. È stato stupendo, mai avuta una sintonia simile con nessun’altra ragazza, ognuna finiva le frasi dell'altra.



3 D Sara qual'è il primo libro che hai letto e quanti anni avevi?

3 R Il primo libro che ho letto ero alle elementari, in seconda, ed era un libro che parlava dell’infanzia, ambientato nel passato ma onestamente, purtroppo, non ricordo il titolo sebbene la trama mi sia rimasta impressa. Quello che ho amato però è senza dubbio “Il piccolo principe” che ho letto in terza elementare.


4 D Claudia sei una giovanissima mamma leggi spesso dei libri con tuo/a figlio/a?

4 R  Oddio, giovanissima più o meno, ormai vado per i 32. È la mia bimba che per ora è giovanissima perché ancora non ha nemmeno due mesi
Per i libri al momento abbiamo solo quello di Rapunzel, ma lo leggo più per me stessa che per lei, perché quando ci provo si distrae e guarda incantata la tenda bianca o L’interessante muro.


5 D Mi sembra di capire che abitate distanti, come fate a scrivere a quattro mani? Lavorate praticamente online?

5 R


SARA P.
Ci sentiamo telefonicamente, ai tempi parlavamo su MSN messenger e adesso invece via chat di Facebook. Quando abbiamo scritto Tenebris Lux però ero andata a trovarla e ci chiudemmo nel suo appartamento a Milano per due giorni a scrivere giorno e notte, non riuscivamo proprio a scollarci da word.
Comunque il modus operandi tipico è che io e lei ci passiamo tutto ciò che scriviamo, in chat creiamo i dialoghi perché adoriamo l’idea di dividerci i personaggi e rispondere come farebbero loro. In questo modo non sai mai come volgerà il dialogo perché magari l’altra dà una risposta inaspettata ma è anche questo il divertimento. 

CLAUDIA T.
Solitamente lavoriamo online, ma in questo caso specifico, come dicevo prima, è stato fatto quasi tutto “live”.
Prima è venuta Sara a Milano e abbiamo buttato giù il grosso della storia. Poi sono andata io a Pistoia e lo abbiamo sistemato e stampato (ho ancora l prima versione da qualche parte). Il tutto 7 anni fa.
E quindi faccio io la domanda: perché non vi siete svegliate prima?Perché ci siamo “concentrate su altri progetti”, perché “è ancora da sistemare”. In sintesi doveva prima essere perfetto. Ci teniamo tantissimo a questo nostro romanzo, ci siamo impegnate molto e siamo Fiere di ciò che abbiamo prodotto.


6 D
Provate a convincere una persona che non conoscete ad acquistare Tenebris Lux, catturatela con le vostre parole!

6 R

SARA P.
Tenebris Lux è per me il libro più importante, il primo che ho scritto e di cui mi sono letteralmente innamorata. Ho amato Edoardo in ogni sfumatura, scriverlo è stato naturale come respirare e perciò spero che i lettori si facciano convincere direttamente da lui. Quello che posso dire è che Tenebris Lux è un libro completo che non parla solo di amore ma racconta anche di combattimenti e congiure da sventare, l’ambientazione poi è evocativa e vivere Firenze in quegli anni di maggior fioritura è qualcosa di speciale.
Spero che chi lo leggerà, possa amarlo anche solo un quarto di quanto ho amato io scriverlo.

CLAUDIA T.
Questo nostro lavoro è ciò per cui siamo più fiere. Non è solo un romanzo che parla di amore, è un romanzo avvincente che tratta temi ne vanno aldilà, il tutto in una cornice di una delle città più belle al mondo nel suo periodo storico più importante: il rinascimento. Ci sono intrighi politici, si parla di vendette, di morte. È un libro che racchiude tanti temi ed è davvero avvincente. Io sono di parte, ma giuro(!!) che è davvero bello.
Ci abbiamo messo noi stesse ed è lì nel cassetto da così tanti anni, che anche solo per curiosità bisognerebbe leggerlo e capirne il perché.
I due protagonisti sono parte di noi, fanno un sacco di errori, inciampano nelle loro paure e le affrontano al limite delle loro possibilità. Non sono perfetti, anzi, fanno casini su casini e, sistemarli ogni volta, è stata un’impresa anche per noi. Sono due testoni!
Tenebris Lux andrebbe letto anche solo perché ha un titolo meraviglioso. Anche il titolo ci ha fatto sudare, non riuscivamo mai a trovarne uno adeguato, ha cambiato nome così tante volte che anche noi quando ne parliamo, lo chiamiamo in modi differenti.


 Scusatemi non centra nulla ma devo proprio dirvelo adoro il gioco The Sims, quante storie che ho creato con quei personaggi! Un grande gioco che mi ha sempre rapita, tutt'ora è installato sul mio bel pc anche se sono anni che non ci gioco per una questione di tempo, ma quanto mi piacerebbe rigiocarci! Ho precisamente The Sims3 la versione delle stagioni.
Grazie ragazze per essere state qui con noi e per aver risposto alle mie domande! Grazie per la fiducia che mi avete dato per la presentazione del vostro nuovo romanzo spero di non avervi deluso! Grazie ai miei amici lettori che mi seguono e che mi danno sempre sostegno!
Un grande in bocca al lupo a Sara Pratesi & Claudia Tansini per il loro capolavoro! Spero di aver incuriosito i miei amici lettori.




5 commenti:

  1. San Faustino è la mia festa !!!

    RispondiElimina
  2. La trama è affascinante anche per il periodo storico. Può darsi chelo comprerò !! Ciaooo

    RispondiElimina
  3. Ciao Shane e grazie per il pacchetto <3 :-)
    Mi è arrivato oggi :-)
    Non conosco questo libro e nemmeno le autrici
    In ogni caso devo ammettere che il paranormal anche se fantasy e l'horror in generale non sono generi letterari che apprezzo particolarmente :-)
    Gusti ...... Un saluto grande - buona serata e migliore continuazione di settimana !

    RispondiElimina
  4. Cara Shane, come sempre i tuoi post danno molto interesse!!!
    Come vedi rieccomi da tutti voi per lasciare un mio caro saluto e un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Ciao cara Shane - un saluto - ottima giornata, buon venerdì e migliore fine settimana in arrivo. Se e quando hai tempo passa in questo post del Rifugio - è un ringraziamento ed il tuo blog è linkato
    http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/2017/02/intervallo-del-fine-settimana.html
    Ciao

    RispondiElimina

Grazie! Shane