sabato 18 marzo 2017

Presentazione Di Carmine Paluda Orizzonti



Buongiorno!
Oggi sono felicissima di scrivervi perchè voglio presentarvi un ragazzo con un talento innato!
Non so voi ma per me la musica è vita! Tutti già piccolissimi ma proprio piccoli piccoli esattamente nel ventre materno iniziamo a percepire suoni, rumori, voci e musica. Attratti dal suono dopo poche ore dalla nascita il nostro orecchio inizia poi ad abituarsi ai suoni che pian piano resteranno sempre con noi. La musica è Vita perché il cuore batte dando un ritmo, il nostro respiro dà un tempo, parliamo attraverso l’emissione di suoni, impariamo a muoverci e facciamo i primi passi con delle coordinazioni tutto con un nostro ritmo.
La musica è terapia, è fondamentale per noi! Fa bene all'anima!
Per esempio la musica classica è la materia prima per rilassarci, rilascia totalmente il nostro corpo e la mente, favorisce anche la percezione spazio-temporale e soprattutto facilita la concentrazione nelle attività celebrali complesse. E' scientificamente provato che le persone educate fin da bambine all’ascolto di musica classica ottengono in minor tempo risultati in calcoli matematici complessi, senza un grande dispendio di energie.
Starei ore a scrivervi i mille benefici della musica, ma poi andrei un pò fuori tema... ma questo voglio aggiungerlo: fa benissimo al cuore e agli stati d'animo e per le persone che soffrono di crisi epilettiche è un ottimo farmaco per combattere l'ansia.
Basta mi fermo, sopratutto perchè qui con noi oggi abbiamo Carmine Padula, ( cliccando sul suo nome si aprirà il suo profilo di Facebook, molti video sono stati postati in modalità pubblica, così potete vederli tutti anche le persone che non usano Facebook ) è un ragazzo giovanissimo con un talento innato.
Vi presento il suo nuovo Cd, ho ascoltato e riascoltato la sua musica, melodia per le mie orecchie. Invito tutti voi ad ascoltarla, vi incollo il suo canale di  YouTube  e il suo sito  Internet dove potete acquistare il suo Cd e vedere le date dei suoi concerti.

Orizzonti questo è il nome del suo Cd, con grande successo è stato già ascoltato in anteprima il 18 Ottobre 2016 a Foggia presso il teatro Santa Chiara e presentato ufficialmente ad Apricena il 18 Novembre presso l'auditorium ''A.Fioritti''.

Conosciamo la Biografia di Carmine Padula:

Carmine Padula è un giovanissimo pianista e compositore italiano. Nato a Foggia il 16 Settembre 2000, incomincia gli studi di pianoforte all'età di 11 anni. Dopo un solo anno di studi compone la ballata per pianoforte solo ''El Aire''.
Ad oggi vanta oltre 90 pezzi per pianoforte e orchestra ed altre tante collaborazioni con strumentisti e orchestre di fama internazionale. Vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, nel Luglio 2015 vince il 1° Festival della città di Foggia con due sue composizioni per pianoforte ed ensemble, aggiudicandosi il primo posto assoluto tra oltre 80 gruppi partecipanti. Studia pianoforte e composizione presso il ''Conservatorio U.Giordano'' di Foggia da 2 anni.
L'8 Agosto 2016 è uscito il suo primo disco ''Orizzonti '' composto da 8 brani per pianoforte, orchestra sinfonica e soprano, con la partecipazione straordinaria di Laura Carraturo.
L' 1 Agosto parte in tuor per presentare il suo album e toccherà le principali città italiane. Il 18 Ottobre presenta a Foggia presso l'Auditorium Santa Chiara la sua ultima composizione per pianoforte solo '' Love Theme'' riscuotendo recensioni positive da stampa e critica.
Il 24 Ottobre viene selezionato dal M° Roberto Cacciapaglia per la Educational Music Accademy , laboratori di alto perfezionamento artistico ideati e condotti dal maestro stesso. Il 13 Febbraio 2017 viene rilasciato ''Orizzonti [Deluxe Edition]'' contenente il CD Orizzonti e la versione live di tutte le traccie del CD.

Discografia

CD:

2016 - Orizzonti (Edrecords)

2017 - Orizzonti [Deluxe Edition]

Singoli:

2016 - Love Theme (Giodano Editore)

Opere:

2015 - Medley Inni Nazionali (prima esecuzione Teatro Giordano, Foggia)



Carmine
grazie per essere qui con noi e grazie mille per la fiducia che mi hai dato nel presentare il tuo nuovo Cd Orizzonte. Vorrei farti una piccola intervista, noi siamo già tutti comodi pronti ad ascoltare e legggerti!

1 D Quando inizia la tua passione per il pianoforte?

1 R Incomincio a studiare il pianoforte all'età di 10 anni, iscrivendomi all'indirizzo musicale della mia scuola media. Ho sempre avuto questo desiderio mia madre era pianista e avevamo un pianoforte in casa, spesso mi veniva voglia di aprire e suonare. Al contrario di quanto si possa pensare non fu subito ''amore a prima vista''. Il primo anno è stato molto duro e dopo alcuni mesi volevo abbandonare ma dopo la scomparsa di mio padre ho scoperto la mia abilità del comporre e la musica è diventata il mio rifugio, la mia vita.

2 D Ascoltandoti pensavo che era da molti anni più che studiavi invece sono solo sei anni che non sono pochi ma neanche tantissimi. Quante ore studi giornalmente?

2 R Effettivamente 6 anni sono pochi ma con costanza, studio e dedizione sono riuscito ad arrivare ad un livello che per ora mi appaga; naturalmente lo studio di uno strumento (mi insegnano i più grandi) non  finisce mai, c'è sempre da imparare. Giornalmente studio dalle 3 alle 6 ore, il restante tempo lo dedico alla parte teorica, che per un compositore è molto importante.

3 D Hai sempre lo stesso insegnante o nel crescere della tua esperienza ne hai cambiati diversi?

3 R  I primi 3 anni di studio ho avuto un insegnate, il M° Contessa, che ringrazierò per sempre per avermi trasmesso la passione, lo studio e la dedizione verso questo meraviglioso strumento ed avere creduto in me, ormai il nostro rapporto è andato oltre l'insegnamento e ci sentiamo spesso. Naturalmente entrando in conservatorio nei corsi di composizione e pianoforte ho dei nuovi insegnanti, la prof.essa Lo Buono ed il M° Bravi (oltre le materie complementari), due insegnati molto qualificati che credono in me. Inoltre quest'anno sto frequentanto dei laboratori di alto perfezionamento a Milano presso la Educational Music Accademy di Roberto Cacciapaglia, che ringrazio dal profondo del cuore... un immensa opportunità di formazione artistica!

4 D Quando componi una nuova canzone ti ispiri a qualcosa o qualcuno?

4 R
La composizione è qualcosa di molto naturale, non scelgo io quando comporre. Spesso quando provo una forte emozione e nella mia testa si genera una successione di note, che io prontamente riporto sul mio quaderno pentagrammato che porto sempre dietro, ed in un secondo momento la sviluppo. Ti racconto un aneddoto: l'ultimo capodanno l'ho passato in spiaggia con i miei amici, dopo i tanti festeggiamenti per l'arrivo del nuovo anno (erano circa le 5 del mattino) ho guardato l'orizzonte... uno scenario favoloso, allora nella mia testa è incominciata una melodia che ho subito riportato sul pentagramma. Cosi è nata ''Skyline'' la mia ultima composizione che verra rilasciata quest'anno!

5 D Qual'è il tuo pianista preferito?

5 R Beh, trovarne uno sarebbe molto difficile,io seguo molti pianisti per imparare sempre qualcosa di nuovo. Sicuramente ci sono 2 pianisti in particolare dal quale prendo molto spunto: Roberto Cacciapaglia maestro con il quale sto studiando, e che ammiro profondamente anche perchè crede nei giovani ed oggi per noi giovani è importante essere sostenuti; e Ludovico Einaudi un grandissimo musicista ed una grandissima persona che stimo profondamente.


6 D Riesci a far coincidere le esigenze della tua età gestendo Amici, fidanzata, palestra, discoteca, sport ecc ecc?

6 R E' molto difficile, sopratutto per l'età che ho portare avanti i numerosissimi impegni ma ad un certo punto ho fatto una scaletta in ordine gerarchico di tutto che quel che devo fare, in modo da avere sotto controllo le attività principali e quelle secondarie a cui dedicare minor tempo. Spesso invidio i miei coetanei che riescono ad avere molto tempo libero, ma sinceramente sono molto contento ed appagato da ciò che faccio!

7 D Hai mai avuto un momento in cui  volevi buttare gli spartiti a terra e dire: "Basta questa musica, canzone, esercizio non fa per me" ?

7 R Molto spesso! Sopratutto Bach, lui è matematico e se non hai una pazienza e dedizione infinita sarebbe impossibile eseguire un suo pezzo. Poi però ritorno in me, mi tranquillizzo e penso che tutti i sacrifici che faccio mi ripagano abbondantemente e ritorno a studiare. La musica è bella anche per questo!

8 D Sai studio pianforte da tre anni o meglio provo a studiarlo ... da "grande" è difficile e molto più complicato, ovviamente parlo per me stessa è dura trovare il modo di far coincidere  gli orari lavorativi, il tempo da dedicare alla casa, alla spesa e anche trovare concentrazione nello studio e pensare solo a quello. Ci provo! Ma una cosa proprio non riesco a fare è quando devo fare i saggi, divento rossa, mi emoziono da sola quando sento la melodia e la canzone prende vita, ecco lì vado in panico, mi tremando le dita, le braccia diventano rigide e non riesco più a concentrarmi e in un secondo mi blocco e smetto di suonare. Come devo fare per vincere questa paura del pubblico?  Ti ho fatto una domanda particolare, forse non professionale, ma chissà quanti adolescenti e adulti, perchè la musica non ha età, hanno il mio stesso problema. Forse puoi aiutarmi e aiutarci con un tuo consiglio. Ti va di darmelo?

 8 R Innanzitutto non è mai troppo tardi nella vita, in musica soprattutto! All'inizio era molto angosciante anche per me trovarmi a suonare dinanzi ad un pubblico, avevo paura di deludere le aspettative di chi mi stava ascoltando. Da poco però fortunatamente (visti i numerosi concerti) ho trovato la soluzione che mi fa molto piacere condividere con te: prima di tenere un concerto, pratico un quarto d'ora di meditazione, entro in contatto con me stesso, divento consapevole della mia fragilità ma allo stesso tempo della voglia del pubblico di emozionarsi ed entrare nei tessuti più profondi della propria anima. Suonare per me è una profonda meditazione che ci rende consapevoli e presenti, ma al contempo stesso ci proietta in nuova dimensione dove solo la musica può portarci...! Ti ringrazio per la tua sensibilità e per queste bellissime domande  Shane. Saluto e ringrazio anche  tutti i lettori di http://semplicementeioshane.blogspot.it/ !


Cari amici lettori, che preferenze di musica avete? Ascoltate musica classica?
Io la adoro! Non perchè studio pianoforte questa passione l'ho sempre avuta fin da piccolina.  Ricordo quante ore passavo sognando di avere le scarpette rosa ai piedi ascoltando il famoso Rondò Veneziano!
Metto un video di una canzone di Carmine Padula che mi ha colpito, si intitola Impossible Love.
Mi piace com'è stato creato questo video, complimenti a chi l'ha montato su una base tecnica perfetta, ma soprattutto su questa melodia rendola unica e piena di emozione! Grazie a tutti Voi per essere stati qui con me e il nostro ospite Carmine Padula.
Un abbraccio a presto con un'Autrice a sorpresa...già avete letto bene...tra pochi giorni staremo di nuovo tutti insieme per scoprire le risposte Intervista un'Autrice a sorpresa!


Baci Shane




6 commenti:

  1. Cara Shane, la musica mi piace, ma sai sono un vecchio tradizionalista!!!
    Ciao e buon fine settimana cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. wow complimenti Shane per questo interessante post e averci fatto conoscere qst giovane e bravissimo compositore e pianista a cui auguro una brillante e lunga carriera!

    RispondiElimina
  3. Non conosco questo giovane ma gli auguro tutto il bene possibile, che diventi un pianista e un compositore sempre più bravo , come merita. Ciao Shane

    RispondiElimina
  4. bellissimo post....bravo questo ragazzo, gli auguro una lunga carriera

    RispondiElimina
  5. Bravo ragazzo e un grande in bocca al lupo per la carriera.
    Ciao Shane, a presto!!

    RispondiElimina
  6. Davvero in gamba questo ragazzo! Baci

    RispondiElimina

Grazie! Shane